.
Annunci online

 
brumy 
a mò di sex and the city
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  cugy
kora
mirime
spaghettina-funk
reader(la mia dose di cinismo quotidiano...)
ultime dalla luna(la gemella multimediale)
irlanda
yogurt al limone(ancora per poco senza fucile!)
ruggine
ombra(unico e inimitabile)
mangoroso
el magnificussssssss
  cerca












E ti vengo a cercare

E ti vengo a cercare
anche solo per vederti o parlare
perché ho bisogno della tua presenza
per capire meglio la mia essenza.
Questo sentimento popolare
nasce da meccaniche divine
un rapimento mistico e sensuale
mi imprigiona a te.
Dovrei cambiare l'oggetto dei miei desideri
non accontentarmi di piccole gioie quotidiane
fare come un eremita
che rinuncia a sé.
E ti vengo a cercare
con la scusa di doverti parlare
perché mi piace ciò che pensi e che dici
perché in te vedo le mie radici.
Questo secolo oramai alla fine
saturo di parassiti senza dignità
mi spinge solo ad essere migliore
con più volontà.
Emanciparmi dall'incubo delle passioni
cercare l'Uno al di sopra del Bene e del Male
essere un'immagine divina
di questa realtà.
E ti vengo a cercare
perché sto bene con te
perché ho bisogno della tua presenza

(franco battiato- csi)
User online:


Wake me up when September ends
 
Summer has come and passed The innocent can never last Wake me up when September ends Like my father's come to pass Seven years has gone so fast Wake me up when September ends Here comes the rain again Falling from the stars Drenched in my pain again Becoming who we are As my memory rests But never forgets what I lost Wake me up when September ends Summer has come and passed The innocent can never last Wake me up when September ends Ring out the bells again Like we did when spring began Wake me up when September ends Here comes the rain again Falling from the stars Drenched in my pain again Becoming who we are As my memory rests But never forgets what I lost Wake me up when September ends Summer has come and passed The innocent can never last Wake me up when September ends Like my father's come to pass Twenty years has gone so fast Wake me up when September ends Wake me up when September ends Wake me up when September ends

green day



Us And Them


Us and them and after all we're only ordinary men me and you God only knows it's not what we would choose to do forward he cried from the rear and the front rank died and the General sat, and the lines on the map moved from side to side Black and blue and who knows which is which and who is who up and down and in the end it's only round and round and round haven't you heard it's a battle of words the poster bearer cried listen, son, said the man with the gun there's room for you inside Down and out it can't be helped but there's a lot of it about with, without and who'll deny it's what the fighting's all about out of the way, it's a busy day I've got things on my mind for want of the price of tea and a slice the old man died


pink floyd


Babe I'm Gonna Leave You


Babe, baby, baby, I'm Gonna Leave You. I said baby, you know I'm gonna leave you. I'll leave you when the summertime, Leave you when the summer comes a-rollin' Leave you when the summer comes along. Baby, baby, I don't wanna leave you, I ain't jokin' woman, I got to ramble. Oh, yeah, baby, baby, I believin', We really got to ramble. I can hear it callin' me the way it used to do, I can hear it callin' me back home! Babe...I'm gonna leave you Oh, baby, you know, I've really got to leave you Oh I can hear it callin 'me I said don't you hear it callin' me the way it used to do? Ohhh I know, I know I know I never never never gonna leave your babe But I got to go away from this place, I've got to quit you, yeah Ooh, baby... Baby, ooh don't you hear it callin' me? Woman, woman, I know, I know It feels good to have you back again And I know that one day baby, it's really gonna grow, yes it is. We gonna go walkin' through the park every day. Come what may, every day Oooh, mama baby I'm gonna leave you--go away It was really, really good. You made me happy every single day. But now! I've got to go away! Baby, baby, baby, baby That's when it's callin' me I said that's when it's callin' me back home...

led zeppelin



Che Cossè L'Amor


Che cos'è l'amor chiedilo al vento che sferza il suo lamento sulla ghiaia del viale del tramonto all' amaca gelata che ha perso il suo gazebo guaire alla stagione andata all'ombra del lampione san soucì che cos'è l'amor chiedilo alla porta alla guardarobiera nera e al suo romanzo rosa che sfoglia senza posa al saluto riverente del peruviano dondolante che china il capo al lustro della settima Polàr Ahi, permette signorina sono il re della cantina volteggio tutto crocco sotto i lumi dell'arco di San Rocco ma s'appoggi pure volentieri fino all'alba livida di bruma che ci asciuga e ci consuma che cos'è l'amor è un sasso nella scarpa che punge il passo lento di bolero con l'amazzone straniera stringere per finta un'estranea cavaliera è il rito di ogni sera perso al caldo del pois di san soucì Che cos'è l'amor è la Ramona che entra in campo e come una vaiassa a colpo grosso te la muove e te la squassa ha i tacchi alti e il culo basso la panza nuda e si dimena scuote la testa da invasata col consesso dell'amica sua fidata Ahi, permette signorina sono il re della cantina vampiro nella vigna sottrattor nella cucina son monarca e son boemio se questa è la miseria mi ci tuffo con dignità da rey Che cos'è l'amor è un indirizzo sul comò di unposto d'oltremare che è lontano solo prima d'arrivare partita sei partita e mi trovo ricacciato mio malgrado nel girone antico qui dannato tra gli inferi dei bar Che cos'è l'amor è quello che rimane da spartirsi e litigarsi nel setaccio della penultima ora qualche Estèr da Ravarino mi permetto di salvare al suo destino dalla roulotte ghiacciata degli immigrati accesi della banda san soucì Ahi, permette signorina sono il re della cantina vampiro nella vigna sottrattor nella cucina Son monarca son boemio se questa è la miseria mi ci tuffo con dignità da rey Ahi, permette signorina sono il re della cantina volteggio tutto crocco sotto i lumi dell'arco di San Rocco Son monarca son boemio se questa è la miseria mi ci tuffo con dignità da rey


vinicio capossela



Oggi Sono Io

E non so perché quello che ti voglio dire poi lo scrivo dentro una canzone non so neanche se l'ascolterai o resterà soltanto un'altra fragile illusione se le parole fossero una musica potrei suonare ore ed ore, ancora ore e dirti tutto di me Ma quando poi ti vedo c'è qualcosa che mi blocca e non riesco a dire neanche come stai come stai bene con quei pantaloni neri come stai bene oggi come non vorrei cadere in quei discorsi già sentiti mille volte e rovinare tutto come vorrei poter parlare senza preoccuparmi, senza quella sensazione che non mi fa dire che mi piaci per davvero anche se non te l'ho detto perché è squallido provarci solo per portarti a letto e non me ne frega niente se dovrò aspettare ancora per parlarti finalmente dirti solo una parola ma dolce più che posso come il mare come il sesso finalmente mi presento E così, anche questa notte è già finita e non so ancora dentro come sei non so neanche se ti rivedrò o resterà soltanto un'altra inutile occasione e domani poi ti rivedo ancora e mi piaci per davvero neache se non te l'ho detto perché è squallido provarci solo per portarti a letto e non me ne frega niente se non è successo ancora aspetterò quand'è il momento e non sarà una volta sola ma spero più che posso che non sia soltanto sesso questa volta lo pretendo preferisco stare qui da solo che con una finta compagnia e se davvero prenderò il volo aspetterò l'amore e amore sia e non so se sarai tu davvero o forse sei solo un'illusione però stasera mi rilasso, penso a te e scrivo una canzone dolce più che posso come il mare come il sesso questa volta lo pretendo perché oggi sono io, oggi sono io

alex britti(adoro la cover di mina)



What A Wonderful World


I see trees of green, red roses too I see 'em bloom for me and you And I think to myself, what a wonderful world I see skies of blue, clouds of white The bright blessed days, and dark sacred nights And I think to myself, what a wonderful world The colors of the rainbow Are so pretty in the sky It's also on the faces Of people goin' by I see friends shakin' hands Sayin', "How do you do?" Fairies sayin', "I love you." I hear babies cry, and I watch 'em grow They'll learn much more than I'll ever know And I think to myself, what a wonderful world I think to myself, what a wonderful world


louis armstrong


Un'Altra Cosa Che Ho Perso

Sei un'altra cosa che ho perso, che mi e' scivolata, che mi e' caduta io c'ho provato ma non ti ho tenuta, vabbe' pazienza credimi posso farne senza sei gia' un ricordo in dissolvenza e non fai differenza con tutto quello che ho perso senza rendermene conto come ogni volta che perdo un tramonto il giorno dopo affronto lo stesso, magari piove come adesso e ho perso l'ombrello ed il cappello ma il bello e' quello, e' il duello che ogni minuto ho fatto con la vita e quando la sorte mi si e' accanita contro e pronto dovevo trovare veloce una via d'uscita procurandomi qualche ferite che non si chiude e ancora brucia, ma fa niente e' solo un'altra cosa persa o qualche volta un'altra cosa data e dopo tolta all'improvviso, senza preavviso, che rende inferno cio' che era paradiso. RIT. Ore passate a misurare dolore, dolore di testa, dolore di occhi, dolore di cuore dolore d'anima, di sangue, di ossa ma cio' non vuol dire che non possa darmi una scossa in fondo e' solo una scommessa che ho perduto una promessa a cui ho creduto e che non hai mantenuto gia', basta non perdere la dignita' almeno curandola un po' con un bicchiere pieno come le tue frasi, adesso tutte perse come un mazzo di chiavi tu che cercavi, parole per farmi capire che eri pulita ma per finire poi sei riuscita, a perderle come 100 Lire e adesso credimi non ne voglio piu' sentire voglio guarire, guardando l'altra faccia di te che ho scoperto pensandoti solo come a una cosa che ho perso. RIT. Ho perso treni e aerei piu' d'una volta il portafoglio ho perso indirizzi, soldi ma mai l'orgoglio il che e' una sbaglio se mi fa perdere l'autocontrollo pero' non mollo c'ho fatto il callo e resta in ballo e' un'altra cosa uscita dalla mia vita che presto o tardi verra' sostituita, in un futuro dove tu sarai passato remoto cancellato, dimenticato, sarai una foto buttata sul fondo di un cassetto chiuso coperta da qualche maglia che non uso e disilluso, ci provero' ad odiare se non ci riusciro' a mio malgrado dovro' amare, ma mai come cura per un vuoto da colmare e non mi scrivere non mi chiamare, non mi pensare perche' da oggi un'altra cosa cerco e sono certo sara' diverso, da quella cosa che ho perso. RIT.

articolo 31


Have You Ever Really Loved A Woman?

To really love a woman To understand her - you gotta know her deep inside Hear every thought - see every dream N' give her wings - when she wants to fly Then when you find yourself lyin' helpless in her arms Ya know ya really love a woman When you love a woman you tell her that she's really wanted When you love a woman you tell her that she's the one Cuz she needs somebody to tell her that it's gonna last forever So tell me have you ever really - really really ever loved a woman? To really love a woman Let her hold you - til ya know how she needs to be touched You've gotta breathe her - really taste her Til you can feel her in your blood N' when you can see your unborn children in her eyes Ya know ya really love a woman When you love a woman you tell her that she's really wanted When you love a woman you tell her that she's the one Cuz she needs somebody to tell her that you'll always be together So tell me have you ever really - really really ever loved a woman? You got to give her some faith - hold her tight A little tenderness - gotta treat her right She will be there for you, takin' good care of you Ya really gotta love your woman...

Bryan Adams

This Heart Of Mine

I lie awake watching your shoulders Move so softly as you breathe With every breathe you're growing older But that is fine if you're with me I pledge to wake you with a smile I pledge to hold you when you cry I pledge to love you till I die Till I die The rays of dawn plays on your eyelids A sleeping beauty dressed in sun I will wake you with a smile I will hold you when you cry I will love you till I die Till I die Till I die I believe this heart of mine when it tells my eyes That this is beauty I believe this heart of mine when it tells my mind That this is reason I believe this heart of mine when it cries at time That this is forever I believe this heart of mine when it tells the skies That this is the face of God

pain of salvation

mad world

All around me are familiar faces Worn out places - worn out faces Bright and early for their daily races Going nowhere - going nowhere And their tears are filling up their glasses No expression - no expression Hide my head I want to drown my sorrow No tommorow - no tommorowAnd I find it kind of funny I find it kind of sad The dreams in which I'm dying Are the best I've ever had I find it hard to tell you 'Cos I find it hard to take When people run in circles It's a very, very Mad World Children waiting for the day they feel good Happy Birthday - Happy Birthday Made to feel the way that every child should Sit and listen - sit and listen Went to school and I was very nervous No one knew me - no one knew me Hello teacher tell me what's my lesson Look right through me - look right through me And I find it kind of funny I find it kind of sad The dreams in which I'm dying Are the best I've ever had I find it hard to tell you 'Cos I find it hard to take When people run in circles It's a very, very Mad World

michael andrews


Aspettando Il Sole

La tele resta spenta e non la guardo più ho un nodo in gola che è difficile mandare giù, fumo un po', sposto via la tenda, cielo grigio piombo io non lascio che mi prenda, la nostalgia che sale lentamente come mai io penso a te mi chiedo adesso dove sei cosa fai, chissà se tu avrai mai pensato a me, al nostro fuoco che bruciava e mo' è cenere. Ma tutto passa piano e pure se fa strano io sorrido perché so che oggi non ti chiamerò, quel che viene venga e mi sta bene quel che è stato è già passato e mo' il passato se lo tiene, e piove già da un tot, la pioggia bagna la mia pelle ma mi asciugherò perché so che il tempo è ciclico e so che un po' di tempo è quello che ci vuole mentre un guaglione sta scacciando il male sta aspettando il sole... Oggi non c'è sole intorno a me salvami, risplendi e scaldaci, voglio il sole, cerco nuova luce nella confusione di un guaglione... ...e oggi è come ieri ma forse è un'impressione frutto della mente di un guaglione sarà che non c'è il sole sarà che tutto sembra resti uguale sarà quel che sarà sono preso male ma nessuno chiama e non so chi chiamare cerco di schiodarmi e penso solo a quello che ho da fare uh Gesù Gesù, sono io la vittima dei demoni che tornano e che vengono a tirarmi giù i miei cattivi pensieri che mi aspettano braccano, parlano e parlano dove sono i raggi che scaldavano un guaglione dove sono gli altri della mia ballotta mo' che sono nel ciclone in dopa trovo la mia cura in dopa mischio le radici e la cultura, l'energia pura la musica mi detta le parole caccio queste rime e so che prima o poi ritorna il sole... Oggi non c'è sole intorno a me salvami, risplendi e scaldaci, voglio il sole, cerco nuova luce nella confusione di un guaglione... ...vada come vada e va da sé conto solo su di me e già so che già sai che... Chico fa quel che s'ha da fare quando amore non c'è ... dev... dev... devo imbustare perché in tasca manca money sempre più difficile restare calmo in questa situazione sclero, non ne voglio più parto da zero so che in qualche modo devo andare su ma... non c'è più luce, solo buio che fa male non c'è più pace solo rabbia che ogni giorno sale so bene dove sono e adesso voglio stare qui, sentire il beat se sei all'ascolto vieni a prendermi rapiscimi, musica colpisci al cuore boom cha boom cha però non c'è dolore distendi le tue mani guaritrici su un guaglione mentre sta aspettando il sole... Oggi non c'è sole intorno a me Salvami, risplendi e scaldami, voglio il sole, cerco nuova luce nella confusione di un guaglione...

neffa


 

Diario | poetando... | scorci di vita... | sensazioni in musica... | articolando... | cinematografo... |
 
articolando...
1visite.

4 ottobre 2005

...questa poi!...

Università di Lecce: bravi si ma non troppo

Troppo bravo per potersi laureare. Potrebbe essere questo il titolo per la paradossale storia che ha visto come protagonista Alessandro Gravili, il 21enne studente dell’Università di Lecce.

Tutto comincia nel novembre 2004 quando Alessandro legge tra gli annunci dell’Università della possibilità di laurearsi nella sessione straordinaria di aprile per chi avesse raggiunto almeno centoquaranta crediti su centottanta.
A questi studenti, veniva inoltre data anche l’opportunità di fare domanda per la pre-iscrizione alla laurea specialistica così da ottenere l’autorizzazione a frequentare i corsi a partire da gennaio.
Alessandro, avendo il numero di crediti necessario, a novembre presenta la domanda di pre-iscrizione alla specialistica che gli viene regolarmente accolta così come la domanda di laurea per la sessione straordinaria di aprile. Ma proprio in questo mese, dopo aver seguito le lezioni ed essersi preparato per la tesi oramai imminente, cominciano i problemi.

"A dieci giorni dalla data fissata per la laurea (29 aprile 2005, ndr) mi ero recato alla Segreteria Studenti per risolvere alcune questioni burocratiche quando mi hanno detto che non mi potevo laureare perchè non si erano accorti che avevo raggiunto i crediti in due anni necessari invece che in tre. E questo non era possibile"

Cos’è successo poi, hai immediatamente fatto ricorso al TAR di Lecce?
"No, in un primo momento ho fatto domanda al Rettore per poter anticipare la tesi e il Rettorato mi ha, dopo pochi giorni, chiamato dicendomi che non c’era problema, che avevano compreso, mi facevano gli auguri e che mi sarei dovuto recare in segreteria dei documenti per la laurea."

Ma non era vero.
"Infatti, quando martedì 26 aprile, a tre giorni dalla laurea, mi sono presentato in segreteria studenti, mi hanno detto di nuovo che non potevo laurearmi perchè anche al Rettorato non avevano capito che ero in anticipo di un anno"

Una situazione paradossale?
"Certo, in fondo dovrebbe essere un orgoglio per l’Università se uno studente riesce a laurearsi in anticipo. Vuol dire che il corpo docenti è ottimo, che i programmi adottati funzionano e invogliano lo studente a studiare".

A quel punto hai deciso per il TAR.
"Sì, non c’era altra soluzione. Grazie ai miei genitori che mi sono stati vicini, anche economicamente, mi sono rivolto all’ Avv. Greco che ha presentato ricorso immediato al TAR che mi ha concesso una sospensiva dandomi la possibilità di laurearmi entro il 30 aprile. Poi finalmente il 25 maggio è arrivata l’ordinanza del Tribunale che afferma la possibilità di laurearsi in due anni invece che in tre, se si superano tutti gli esami previsti e si raggiungono i centottanta crediti."

Una sentenza di notevole rilievo, tanti studenti potrebbero anticipare la laurea. C'è dell'altro ci risulta.
"Vero. L’Università di Lecce incredibilmente impugnato l’ordinanza di fronte al Consiglio di Stato, per questioni contabili. Se infatti tutti gli studenti invece che in tre anni si laureassero in due, si legge nel ricorso, ciò comporterebbe un notevole sbilanciamento rispetto alle previsioni in termini di contributi richiesti agli studenti e di introiti per l’Università"

Naturalmente il Consiglio di Stato, nella sentenza del 27 settembre 2005, ha respinto il ricorso dando ragione al TAR. Ora cosa pensi dell’Università di Lecce?
"Sono comunque orgoglioso di essere uno studente dell’Università di Lecce. Ho un ottimo rapporto con i professori, che tra l’altro mi sono sempre stati vicino in questa mia vicenda, in particolar modo, il mio relatore, il Prof. Castellana".

Alessandro prenderà la Laurea Specialistica il prossimo anno, speriamo che questa volta non abbia bisogno di dell’ ordinanza di un tribunale per far valere i propri diritti.


Alessandro Magnifico




permalink | inviato da il 4/10/2005 alle 16:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa

30 settembre 2005

..guardate cosa ho trovato..vedi vedi che avevo ragione!...ihihiih

Cari uomini, a letto fate così.
10 regole per non sbagliare


Un sondaggio condotto recentemente da Glamour.com - al quale hanno risposto più di 5mila persone - rivela dove gli uomini sbagliano nell'intimità.
Ecco quindi il decalogo che ogni uomo dovrebbe seguire (se vuole avere successo con le donne)

a cura della redazione

1. PRIMO APPROCCIO Al primo appuntamento presentatevi eleganti. Mostrerete così alle 6 donne su 10 che lo noterebbero, che ci tenete.

2. SCHERMAGLIE, MA NON TROPPO Dimostrate per un po’ di saper giocare con i rituali della seduzione. Ma non perdetevi in un corteggiamento infinito: 5 donne su 10 potrebbero cominciare a fare cattivi pensieri. Decidere quale sia il momento giusto per passare "all'azione" sta alla vostra sensibilità.

3. IN INTIMITA' Adesso siete insieme, cominciano le danze. Spogliatela lentamente (ve lo chiedono 6 donne su 10): se vi inceppate nel reggiseno, solo 1 su 10 non ve lo perdonerà.

4. ANCHE L'OCCHIO VUOLE LA SUA PARTE Sapete cosa demotiva maggiormente una donna appena vi spogliate? La pancetta, che è in grado di spegnere l’ardore di 6 donne su 10. Quindi fate qualcosa, quando siete ancora in tempo.

5. UN PO' DI FANTASIA L’importanza dei preliminari, a questo punto, sembra che l’abbiate capita. Ma, per carità, non tralasciate le zone erogene preferite da 7 donne su 10: collo, schiena, orecchie…
 
6. VERAMENTE FATALE Una raccomandazione: non proponetele di guardare cassette porno se vi conoscete appena. 5 su 10 non apprezzerebbero neanche un po’.  Aspettate almeno il secondo appuntamento…

7. IMPARA L'ARTE... Sesso orale: questo dovreste finalmente impegnarvi a farlo per benino (ve lo suggeriscono 5 donne su 10). Del resto, sembra che molti di voi non abbiano ancora capito che è la passione di 3 donne su 10: le altre 7 aspettano che impariate.

8. DA NON TRASCURARE Evitate di esagerare con parolacce e apprezzamenti pesanti: 6 donne su 10 non gradiscono. Le altre 4? Divise a metà: tra chi detesta il vostro pesante ansimare e chi si è stufata che chiediate continuamente “indicazioni” sul da farsi.

9. OPPORTUNITA' Se vi capita una défaillance non accanitevi chiedendo un “supplemento di attenzioni” se sapete già che non ricambierete. 1 su 2 se lo ricorderà, prima di accettare una... prossima volta.

10. LAST BUT NOT LEAST “ Allora, ti è piaciuto?”. Ecco la frase da non dire mai a 6 donne su 10, subito dopo aver fatto l’amore. Ma non è considerato carino neppure andare subito a lavarsi. Oppure cadere in un sonno profondo: sarà anche “fisiologico” per un uomo, ma è a questo punto che dovete decidere.
Se ci tenete ad avere un altro appuntamento, forse è meglio farsi un caffé.




permalink | inviato da il 30/9/2005 alle 16:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (43) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre